Foto Nome Descrizione Comune provincia ZonaQuota
A. ANGHILERI - G. RUSCONI Bivacco Lanzada SondrioALPI RETICHE NORD OCCIDENTALI2632
boch Di notte ci si va a cenare con il gatto delle nevi. Madonna di Campiglio Trento
Capanna Alpina Osteria, pub, music club e discoteca. Una delle più poliedriche baite ai margini delle piste da sci. Tre piani a disposizione:cucina regionale, birre, musica live e dj. Breuil-Cervina Aosta
Capanna Osservatorio Regina Margherita È il rifugio più alto d'Europa.
Di proprietà del Cai Centrale in concessione fiduciaria al Cai Varallo.
Apertura estiva: Da fine giugno a metà settembre (date precise da definire in base al funzionamento della funivia)
Funziona con servizio di alberghetto.
Posti disponbibili n. 96
Locale invernale con 19 posti letto.
Alagna Valsesia VercelliPunta Gnifetti4554
Casa Alpina San Luigi Gualdera Campodolcino SondrioSondrio
Casa Nova Albergo - Rifugio Escursionistico a Badia di Prataglia comune di Poppi - CEA del Casentino del Consorzio Terre Alte con sede a Serravalle di Bibbiena Poppi Arezzoforesta di Badia Prataglia907
Cascina Zeledria Allegria atmosfera buon cibo Madonna di Campiglio Trento
Chalet della Rocca Alla partenza della discesa libera e quindi della pista Ciuk-Rocca, gare di sci con balli sui tavoli. Di sera pizzoccheri, poi si scende con il gatto delle nevi. Valdisotto Sondrio
Club Moritizno Cene animate a 2077 metri ogni mercoledì, venerdì e sabato. Internet point e bar La Villa-Alta Badia Bolzano2077
El Camineto Ristorante, bar Solarium, Magica vista sulle piste della coppa del mondo di sci. Cortina d'Ampezzo Trieste
Emilio Comici Il rifugio Emilio Comici si trova ai piedi di Sassolungo che con i suoi 3181 metri di altezza è il simbolo della Val Gardena. Sia d'inverno per gli appassionati dello sci e del pescie che d'estate per gli escursionisti, il rifugio e diventata una piacevole meta e sosta. L'ottima cucina offre piatti tipici nonchè specialita qulinarie. il rifugio è situato nell'area sciistica Piz Sella - Plan del Garba con piste di sci e snowboard di tutti i livelli e difficoltà. direttamente sulla "Sella Ronda". Selva Gardena Bolzano3181
FEDERICI-MARCHESINI AL PAGARI' Da San Giacomo di Entracque una rotabile asfaltata, con accesso permesso solo a piedi, sale alle ex Palazzine di Caccia del re, 1250 metri (10 min.), poi diviene sterrata e risale il Vallone di Monte Colomb portando al Gias dell'Aiera, 1345 m, ove oltrepassa su ponte il torrente. Con larghe svolte, si risale la costola che conduce al dosso di quota 1405 m, ove termina il bosco. Passato un piccolo rivo, si scende al verde pianoro di Pra del Rasour, 1395 m che si traversa arrivando al Gias Sottano del Vei del Bouc, 1435 m dove termina anche la strada sterrata. San Giacomo di Entracque TorinoVal Gesso 2650
Giraudo Ceresole Reale Torino2680
Lo Riondet Cento posti per le cene-spettacolo di questa baita a due piani. che propone un viaggio con il gatto delle nevi-locomotiva per quattro slitte cariche di ragazze e ragazzi, coperti di pelli di lupo. La Thuile Aosta
Malga Aloch Trento
Malgalonga Il consorzio turistico delle Valli di Tures e Aurina in Alto Adige propone la Malgalonga, escursioni in montagna con pernotto nelle baite alpine. Le proposte sono valide da giugno a metà otttobre e prevedono per 580,oo a persona, 6 escursioni con una guida, 5 pernottamenti in malga, 2 notti in albergo, 7 colazioni e 7 cene tipiche. I gruppi devono essere da 3 a 6 persone. Tures e Aurina BolzanoSud Tirolo
Marmolada e Castiglioni Penia TrentoVal di Fassa
Ospizio Nicolao Sottile al Colle Valdobbia Sullo spartiacque naturale posto tra la Val Sesia e la valle del Lys, presso il colle Valdobbia, a 2479 m. di quota, sorge il piu' alto di tutti gli ospizi esistenti sui valichi alpini; e' dallo spirito umanitario del Canonico valsesiano Nicolao Sottile che scaturi l'idea di costruire un ricovero che potesse dare aiuto e riparo agli emigranti di passaggio. Il transito attraverso il Colle Valdobbia non fu mai cosa facile e molte persone perirono nell'impresa. Il 28 luglio del 1833 l'Ospizio venne inaugurato ufficialmente, e in seguito alla donazione di L. 4000 da parte dello stesso Nicolao Sottile e di altri contributi, tra cui quello del Re Carlo Alberto, venne dotato di un custode stabile. Puo' quindi essere considerato come il primo rifugio valsesiano, eretto non tanto per il ristoro dei viaggiatori, quanto per aiutarli nelle difficili traversate invernali. La ricca storia del rifugio prosegue nel corso degli anni e nel 1871 l'Ospizio acquista maggiore importanza con l'istituzione dell'Osservatorio Meteorologico del Colle di Valdobbia, il primo in Piemonte, fondato grazie all'interessamento del direttore del Museo di Varallo, Prof. Calderini, all'Abate Antonio Carestia, illustre botanico di Riva Valdobbia, e al teologo Farinetti di Alagna. Riva Valdobbia VercelliMonte Rosa2479 m.
Ostello Campo Imperatore Conosciuto con il nome di Ostello Campo Imperatore questa solida costruzione rimane una via di mezzo fra un albergo ed un rifugio di montagna. Campo Imperatore L'AquilaPratoriscio2130
1 2 3 4
successivi

Consigliati...
Capanna Osservatorio Regina Margherita Alagna Valsesia (Vercelli) - Quota:4554
È il rifugio più alto d'Europa.
Di proprietà del Cai Centrale in concessione fiduciaria al Cai Varallo.
Apertura estiva: Da fine giugno a metà settembre (date precise da definire in base al funzionamento della funivia)
Funziona con servizio di alberghetto.
Posti disponbibili n. 96
Locale invernale con 19 posti letto.

Casa Nova Poppi (Arezzo) - Quota:907
Albergo - Rifugio Escursionistico a Badia di Prataglia comune di Poppi - CEA del Casentino del Consorzio Terre Alte con sede a Serravalle di Bibbiena
FEDERICI-MARCHESINI AL PAGARI' San Giacomo di Entracque (Torino) - Quota: 2650
Da San Giacomo di Entracque una rotabile asfaltata, con accesso permesso solo a piedi, sale alle ex Palazzine di Caccia del re, 1250 metri (10 min.), poi diviene sterrata e risale il Vallone di Monte Colomb portando al Gias dell'Aiera, 1345 m, ove oltrepassa su ponte il torrente. Con larghe svolte, si risale la costola che conduce al dosso di quota 1405 m, ove termina il bosco. Passato un piccolo rivo, si scende al verde pianoro di Pra del Rasour, 1395 m che si traversa arrivando al Gias Sottano del Vei del Bouc, 1435 m dove termina anche la strada sterrata.
Ostello Campo Imperatore Campo Imperatore (L'Aquila) - Quota:2130
Conosciuto con il nome di Ostello Campo Imperatore questa solida costruzione rimane una via di mezzo fra un albergo ed un rifugio di montagna.
Rifugio Biella alla Croda del Beco Cortina d'Ampezzo (Belluno) - Quota:2327
Il rifugio si trova a 2327 metri, ai piedi della caratteristica Croda del Beco (2810 mt), lungo l'Alta Via n. 1 in un altopiano aspro e lunare all'interno del Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo, ai confini con l'Alto Adige .
Rifugio città di Busto Formazza (Verbano Cusio Ossola) - Quota:2480
Il "Busto" un'accogliente costruzione rivestita internamente in legno, è dotata di riscaldamento elettrico, acqua calda, docce, telefono e 52 comodi posti letto.
Oltre a godere di un panorama invidiabile, potrete apprezzare una cucina curata,genuina e su prenotazione,prodotti tipici della montagna.

Rifugio città di Milano Solda (Bolzano) - Quota:2581
È situato al margine della Vedretta di Solda, tra il Gran Zebrù e la Cima Madriccio.
55 posti letto.

Rifugio Corsi (Trieste) - Quota:1874
Sorge a 1874 m. su un terrazzo erboso nel grande anfiteatro a SE dello Jòf Fuart, in bella posizione. Il panorama è limitato a Nord dalle pareti circostanti mentre è aperto a Sud sulla costiera Cima Confine - Cima Mogenza.
Rifugio Eugenio Sella (Aosta) - Quota:3029
E' situato su un ripido contrafforte roccioso sotto la Punta del Nuovo Weisstor.
Di proprietà del C.A.I. di Biella. Posto sullo spartiacque tra le valli di Gressoney e d'Ayas al margine del ghiacciaio di Felik.
E' composto di due edifici: il vecchio ed il nuovo rifugio con n. 187 posti letto. Acqua di fusione.
Custodito nel periodo primaverile ed in estate da metà giugno a metà settembre. Locale invernale con 45 posti letto.
Accesso da Gressoney La Trinitè con la funivia del colle della Bettaforca e poi in 3 ore, oppure da St.Jacques d'Ayas in 5 ore.

Rifugio Le Fontanelle San Godenzo (Firenze) - Quota:1389
Il Rifugio Le Fontanelle si trova nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna a 1.389 m. di quota. E' raggiungibile solo a piedi o in bicicletta o a cavallo. Gestito dall'Associazione La Boscaglia, vuole diventare luogo di aggregazione e di cultura, di sensibilizzazione ai temi della natura e de camminare lento. Cucina biologica, biodinamica, a km zero, del commercio equo.
Rifugio Quintino Sella Gressoney la Trinité (Aosta) - Quota:3585
La punta "Castore" con i suoi 4.220 m. è la meta preferita dagli alpinisti che passano al rifugio, la salita non presenta difficoltà ma le crestine per raggiungere la vetta sono molto divertenti ed il panorama attorno è grandioso.
Rifugio Re Alberto I Tires-Tiers (Bolzano) - Quota:2000
Il rifugio re Alberto si trova nel cuore del Catinaccio, al confine con la Val di Fassa ma ancora sul terreno del Sudtirolo, nel comune di Tires-Tiers, in una conca, quella del "Gartl" circondata da immense bastionate dolomitiche come la Croda di re Laurino, la parete nord del Catinaccio e le celebri Torri del Vajolet, guglie fantastiche, snelle ed eleganti!!
Rifugio Vittorio Emanuele II Valsavarenche (Aosta) - Quota:2732
I due rifugi, il vecchio, presente dal 1884 ed il nuovo inaugurato nel 1961, rappresentano la posizione ideale per ascensioni, sia primaverili che estive verso la catena del Gran Paradiso.
Apertura da metà marzo a metà settembre

Rifugio Vittorio Sella Cogne (Aosta) - Quota:2588
In una delle conche più soleggiate del Parco Nazionale del Gran Paradiso il Re Vittorio Emanuele II aveva stabilito una delle sue basi di caccia allo stambecco. Opportunamente restaurato, l'antico edificio è oggi inglobato nel complesso del rifugio Vittorio Sella, un sito carico di memorie storiche in un grandioso scenario di alta montagna.